Domande Frequenti

In questo articolo troverete tutte le domande più frequenti riguardo alle friggitrici, troverete quindi la risposta ai quesiti più popolari e richiesti che riguardano un po’ tutte le informazioni più utili ed interessanti su questi strumenti. Le risposte a queste domande vi permetteranno di venire a conoscen
za di molti particolari che vi saranno utili per approcciarvi all’utilizzo di questi macchinari. Sarete così in grado di fare una scelta molto più consapevole preferendo un modello che abbia le giuste caratteristiche per essere un prodotto caratterizzato da efficienza e da ottime prestazioni.

Cosa sono le friggitrici?

Sono dei contenitori realizzati solitamente in acciaio e plastica in cui va inserito dell’olio da frittura. Questo strumento rivestito di materiali che sopportano alte temperature, viene utilizzato per friggere vari tipi di cibo in totale immersione. Serve quindi a realizzare una frittura perfetta.

Una friggitrice, che può essere alimentata in vari modi e caratterizzata da diversi tipi di tecnologie, è dotata anche di un coperchio che va chiuso mentre la si utilizza e di filtri che trattengono gli odori; queste caratteristiche la rendono quindi ideale per friggere i cibi nel modo migliore e più sano possibile e sopratutto per evitare di creare troppo disordine in casa. In effetti la frittura resta sempre un procedimento abbastanza complicato proprio perchè richiede molto lavoro sia durante il procedimento che dopo. Invece utilizzando un elettrodomestico di questo tipo, andrete non solo a friggere in modo migliore, ma sopratutto potrete farlo comodamente e con semplicità e senza eccessivi sforzi.

A cosa servono?

Le friggitrici sono dei prodotti che nascono proprio ed esclusivamente per la frittura di vari tipi di cibi. Questi strumenti hanno una struttura e delle caratteristiche che li rendono perfetti per effettuare una frittura quanto più sana possibile e sopratutto che risulti anche semplice da realizzare.

Questi dispositivi, che siano elettrici, ad aria o caratterizzati da altre funzioni, restano la scelta migliore per realizzare una frittura che sarà buona, dorata e che vi costerà davvero pochissimi sforzi. Utilizzarle vi permetterà anche di andare a realizzare delle fritture che richiedono molto tempo, vuoi per il processo di cottura o per la quantità di cibo che dovrete friggere. Quindi sono strumenti da cucina che servono principalmente a realizzare delle fritture. La caratteristica più interessante è però il fatto che è possibile friggere vari tipi di alimenti in modo semplice e veloce.

Come vanno usate?

Una delle domande più gettonate riguardanti questi strumenti è quella relativa al loro funzionamento. Molti si chiedono infatti se sia complicato utilizzare questi strumenti. Posso assicurarvi che le friggitrici sono in linea di massima degli strumenti molto semplici da utilizzare; risultano ideali sopratutto quando dovete preparare grosse quantità di frittura e avete bisogno di uno strumento che vi aiuti a portare a termine il compito in modo comodo e veloce.

Per quanto riguarda il loro processo di funzionamento, posso assicurarvi che si tratta di un procedimento molto semplice. I passaggi per utilizzarle al meglio sono i seguenti:

  1. Collegare la friggitrice alla presa di corrente elettrica.
  2. Inserire la giusta quantità di olio e accenderla, attendendo che raggiunga la giusta temperatura.
  3. Quando avrà raggiunto la temperatura, inserite all’interno del cestello gli alimenti che volete friggere.
  4. Richiudete il coperchio e attendete.
  5. Se avete una friggitrice di tipo statico, girate la frittura in modo che non si attacchi.
  6. Quando avrete raggiunto la giusta cottura, alzate il cestello, scolate l’olio in eccesso e svuotate il cibo fritto in un piatto.
  7. Procedete con la frittura in questo modo.
  8. Alla fine, spegnete, fate raffreddare l’olio completamente e, solo successivamente, eliminate l’olio e pulite con cura.

Sono difficili da usare?

Assolutamente no! Come abbiamo già ampiamente specificato nel paragrafo precedente, sia l’utilizzo di questo strumento che le varie fasi del processo di frittura sono davvero semplicissime da effettuare. Anche chi non le ha mai utilizzate potrà imparare a usarle in poco tempo.

Questi strumenti nascono proprio per facilitare la preparazione di alcuni piatti in cucina, in questo caso specifico fritture di vario tipo. Visto che solitamente le fritture sono delle preparazioni che richiedono abbastanza tempo, le friggitrici nascono per venire incontro alle esigenze di chi vuole preparare delle ottime fritture ma senza sforzarsi troppo. Quindi questi strumenti risultano davvero semplici da utilizzare e sopratutto comodi.

Cosa posso preparare con una friggitrice?

Un’altra delle questioni più discusse relative al loro utilizzo, sono i vari tipi di pietanze e alimenti che è possibile preparare con uno di questi strumenti. Oltre ai fritti più popolari, cosa potrete preparare?

Ebbene, le possibilità sono davvero tantissime. Una friggitrice può essere utilizzata in vari modi e per preparare vari tipi di pietanze. Ovviamente l’utilizzo principale è utilizzarla per preparare dei classici piatti di frittura. Tra questi piatti troviamo patatine fritte, crocchette di patate, frittelle di vario tipo, stuzzichini come olive ascolane, mozzarelline impanate, mozzarella in carrozza, chele di granchio. Inoltre si tratta di strumenti utili sopratutto durante i periodi di festa, quando vi troverete a preparare grosse quantità di frittura di pesce. Con il loro aiuto riuscirete a preparare delle fragranti fritture di calamari, gamberi, ciuffi di calamaro, pesce fritto di vario tipo e molto altro ancora.

Ma potrete usarle anche in occasione della preparazione di tipici dolci fritti come castagnole, frittelle dolci, frittelle di mele, frutta in pastella, gnocchi dolci e ravioli dolci ripieni di vari tipi di confettura. Come avete potuto notare quindi, si tratta di uno strumento davvero versatile che può essere utilizzato per preparare tantissime pietanze che vi assicureranno grandi successi!

Quanto costano?

Un altro degli argomenti più spinosi riguardanti questo prodotto per uso domestico è sicuramente il loro prezzo di vendita. Quanto costa una friggitrice? Si tratta di un prezzo giusto oppure hanno dei costi eccessivi? Ebbene, anche in questo caso molto dipende dal modello che avete intenzione di acquistare. Possiamo però tranquillamente affermare che gli strumenti disponibili in commercio, essendo caratterizzati da diverse funzioni e qualità, sono anche caratterizzati da dei prezzi molto vari che possono quindi facilmente adattarsi a diverse esigenze di tasca.

Possiamo suddividerle in tre grosse categorie:

  • Economiche, caratterizzate da prezzi che vanno dai 30 ai 60 €.
  • Di fascia media, caratterizzate da prezzi che vanno dai 60 ai 120 €.
  • Di tipo professionale, caratterizzati invece da prezzi che partono dai 120 € fino ad arrivare a circa € 300

Dove comprarle?

Passiamo ora ad un argomento strettamente collegato a quello trattato nella precedente domanda. Dove si può acquistare una friggitrice? In questo caso avete principalmente due possibilità: acquistare questo strumento presso un negozio fisico oppure ordinarla online.

Posso usarle al posto di una normale padella?

La risposta a questa domanda è sia affermativa che negativa. Diciamo questo perchè, è vero che una padella può essere utilizzata anche per delle fritture veloci, non è però adatta ad essere utilizzata per friggere molto a lungo oppure per preparare delle fritture che richiedono la totale immersione nell’olio. Quindi una semplice padella può andar bene per delle preparazioni che richiedono meno olio e meno tempo. Se invece volete preparare delle vere  e proprie fritture, allora sarebbe consigliabile utilizzare al suo posto una friggitrice.

Questo strumento vi permetterà di friggere vari tipi di alimenti in molto meno tempo e sopratutto andando a sprecare anche molto meno olio rispetto ad una semplice padella. E’ quindi uno strumento che risulta più utile quando dovete preparare delle vere fritture che richiedono una totale immersione e che necessitano di un tipo di cottura particolare

Quali sono le differenze tra un modello classico e uno ad aria?

Nel corso del tempo sono nate sempre nuovi modelli di friggitrici che hanno delle caratteristiche particolari che le rendono più adatte a diverse esigenze. Tra le novità in campo ci sono sicuramente quelle con tecnologia ad aria. Quali sono le differenze rispetto ad un modello classico?

Ebbene, la differenza principale sta nel metodo di cottura sfruttato da questi due strumenti. Infatti, mentre la classica friggitrice va a cuocere i cibi immergendoli totalmente nell’olio, quella ad aria funziona in modo molto diverso.  Un modello classico richiede l’utilizzo di molto olio, in quanto i cibi messi al suo interno devono essere ricoperti completamente. Invece una friggitrice ad aria sfrutta una particolare tecnologia che le permette di combinare le funzionalità di un modello classico e di un forno ventilato nello stesso strumento.

Inoltre richiede l’utilizzo di pochissimo olio per cuocere vari tipi di alimenti. Questa particolare tecnologia che viene sfruttata serve a cuocere i cibi in modo molto più sano e salutare. Quindi questo particolare modello ad aria vi consente di cucinare dei cibi che avranno un apporto calorico molto minore e che quindi saranno adatti anche se state seguendo una dieta ipocalorica.

Che tipo di vantaggi posso ottenere?

I vantaggi che derivano dall’utilizzo di questi strumenti sono davvero moltissimi. Sono stati creati appositamente per rendere il procedimento di frittura quanto più veloce e semplice possibile. Infatti, riuscirete a preparare delle fritture che non saranno solo buone, ma che sopratutto risulteranno davvero semplici da preparare.

Un ulteriore vantaggio è il notevole risparmio di olio. In effetti questi strumenti permettono di preparare delle fritture senza sprecare olio. Inoltre, visto che sono realizzate in modo da non bruciare l’olio, potrete anche riutilizzarlo per più volte e per preparare altre fritture. In questo modo eviterete qualsiasi tipo di spreco.

Infine, c’è anche un altro vantaggio da non sottovalutare, cioè la possibilità di poterle usare in casa senza paura di sporcare in giro e di diffondere puzza di fritto ovunque. Si tratta quindi di una serie di vantaggi sicuramente importanti che contribuiscono a rendere questi strumenti piuttosto utili da utilizzare in cucina.

Quali sono i marchi più famosi?

Che dire del marchio, è davvero importante? Tra i marchi più conosciuti e popolari di questi strumenti ricordiamo:

  • Moulinex
  • Philips
  • Menax
  • Tefal
  • Delonghi
  • Rommelsbacher
  • Klarstein 

Come si puliscono?

Questa è sicuramente una delle domande più richieste e che vi aiuterà a conoscere dei particolari molto utili. Trattandosi di uno strumento che prevede l’utilizzo di grosse quantità di olio, molti si preoccupano per il tempo che dovranno dedicare alla sua pulizia. Questi strumenti in effetti necessitano di una pulizia accurata ogni volta che vengono usati; questo perché solo pulendoli con attenzione eviterete accumuli di sporco che rischiano di comprometterne il funzionamento. Per farci comprendere meglio il tipo di pulizia di cui necessitano, prestate attenzione ai seguenti passaggi:

  1. Assicuratevi che la friggitrice sia fredda ed eliminate tutto l’olio dal suo interno.
  2. Estraete il cestello, lavatelo e sciacquatelo con cura.
  3. Ripulite sia l’esterno che l’interno da ogni eventuale residuo di olio utilizzando un panno o una spugna umidi.
  4. Per ripulire con cura la parte interna, potreste anche versarvi dell’acqua calda lasciandola agire per circa 30 minuti e poi asciugatela bene.
  5. Assicuratevi che ogni componente che avete lavato sia perfettamente asciutto prima di rimontarlo e di riutilizzarla.
  6. Se ci sono, pulite anche le resistenze con della carta asciutta e ripulite i filtri anti odore.

Quanto spesso bisogna cambiare l’olio e come si smaltisce?

Le friggitrici sono degli strumenti molto utili anche perchè permettono di andare a riutilizzare più volte l’olio usato per friggere; questa opzione vi permette di evitare sprechi inutili. Ma fino a quante volte è possibile riutilizzare l’olio?

Dovreste sapere che viene comunque sempre consigliato di cambiare l’olio ogni volta che si frigge. Ma, se proprio volete riutilizzarlo, allora vi consigliamo di farlo solo un paio di volte in modo da evitare problemi. Inoltre riutilizzatelo solo se avete fritto cibi non in pastella che non hanno quindi lasciato residui.

Per quanto riguarda invece lo smaltimento dell’olio esausto, tutto dipende dal metodo utilizzato nel vostro comune. Comunque, una volta che l’olio si è raffreddato, provvedete a spostarlo in contenitori di plastica evitando i residui di cibo. L’olio così conservato potrà essere consegnato all’isola ecologica più vicina oppure, se il vostro comune lo prevede, sarà ritirato con la raccolta porta a porta.

Quale tipo di olio devo usare?

Qual è il miglior olio da frittura? E’ risaputo che il più sano per friggere è sicuramente l’olio di oliva extravergine. Questo perchè resiste molto bene alle alte temperature e non si deteriora facilmente durante la cottura sprigionando delle sostanze dannose. Se invece volete usare un altro tipo di olio , allora potreste sceglierne uno di arachidi, anch’esso resistente ad alte temperature.

Per quanto riguarda invece gli oli di girasole, di semi vari, oppure di mais, sono assolutamente sconsigliati per le lunghe cotture quali la frittura.

Quali sono le parti più importanti di questi strumenti?

Di quali componenti è composta una friggitrice e qual è la loro importanza? Andiamo ad analizzarle una per una:

  • Cestello. Il cestello interno è realizzato sempre in acciaio inox di alta qualità, materiale che non ha problemi nell’entrare in contatto con l’olio ad alta temperatura. Il cestello è bucherellato e serve a immergere il cibo in modo che si trovi completamente immerso nell’olio.
  • Termostato. Il termostato serve a indicare la temperatura raggiunta dall’olio e vi dà indicazioni sulle temperature più adatte ai vari cibi che vi troverete a preparare.
  • Sistema di filtri. Il filtro è un elemento essenziale. I filtri sono infatti anti odore e vi permettono di utilizzare la friggitrice anche dentro casa senza creare eccessiva puzza.
  • Alimentazione. L’alimentazione più comune usata è quella di tipo elettrico; quindi per funzionare questi strumenti hanno bisogno di essere collegati ad una presa di corrente elettrica.

Una friggitrice ad aria è migliore di una classica?

Molto dipende dall’uso che ne farete e dalle vostre esigenze. Se state seguendo una dieta ipocalorica e avete la necessità di cucinare in modo più sano, allora un modello ad aria potrebbe essere la scelta migliore per voi. 

Questo perchè vi permetterà di cucinare con pochissimo olio, quindi riuscirete a preparare delle pietanze a basso apporto calorico che saranno adatte alla vostra dieta. Non si tratta quindi di una questione di quale sia il modello migliore, ma più che altro del tipo di pietanze che volete preparare.

Perchè dovrei acquistare un modello ad aria?

Le friggitrici ad aria sono degli strumenti che permettono di preparare delle pietanze a basso apporto calorico. Sfruttano una tecnologia che vi permette di preparare diversi tipi di pietanze utilizzando pochissimo olio.  Per sceglierne una, dovreste tenere conto delle stesse caratteristiche di un modello classico, quindi valutare sia aspetti tecnici che aspetti personali.

Perchè dovreste acquistarla? Se state seguendo una dieta ipocalorica o avete la necessità di cucinare in modo più sano e salutare, allora questo strumento potrebbe essere la soluzione giusta per aiutarvi a cucinare in modo diverso.

Come funziona un modello a zone fredde?

Una friggitrice a zone fredde è uno strumento che è dotato di una vaschetta interna munita di una zona fredda dove si accumulano le impurità presenti nell’olio durante la cottura.

E’ uno strumento che permette di ottenere un tipo di frittura più sana ed è maggiormente consigliata sopratutto se avete intenzione di riutilizzare l’olio.

Quali sono i modelli professionali e come funzionano?

Un modello professionale è uno strumento caratterizzato da dimensioni maggiori e da funzioni più avanzate. Sono ideali per chi possiede un ristorante, un bar o un servizio di catering. Questo perchè si tratta di strumenti che hanno dei costi abbastanza elevati e che sono particolarmente indicati per preparare delle grosse quantità di cibo. Per quello che riguarda il loro funzionamento, questo resta molto simile ai modelli per uso domestico.

Pentola friggitrice, come si usa?

Questa pentola è un dispositivo che serve a preparare delle fritture. Si tratta di uno strumento che ha la classica forma di una pentola da cucina ma che è dotato di un cestello interno adatto alla frittura. Va utilizzata come una normale pentola da cucina. Una volta inserito l’olio al suo interno, vi basterà semplicemente calare il cibo nell’olio servendovi del cestello.

Se siete alla ricerca di un  compromesso tra una semplice padella e una più sofisticata friggitrice, la pentola da frittura potrebbe essere la giusta via di mezzo.

Questi dispositivi possono essere usati come bollitori?

Assolutamente no, si tratta di strumenti di tipo diverso. Nei ristoranti in effetti ci sono degli strumenti che possono essere utilizzati per entrambe queste operazioni. Ma sono dei dispositivi di tipo professionale che non sono adatti ad un utilizzo domestico.

Le friggitrici quindi non possono essere usate come bollitori; hanno delle caratteristiche e delle funzioni completamente diverse.

Il bimby può essere usato per friggere?

La risposta a questa domanda è negativa. Il bimby è un dispositivo sicuramente molto utile, ma non può assolutamente essere utilizzato per la frittura. Si tratta di uno strumento che va utilizzato in altri modi, ma che non raggiunge le temperature giuste per preparare delle buone fritture.

Quali caratteristiche tecniche dovrebbero avere?

Quando parliamo di elementi o caratteristiche tecniche, intendiamo quelle parti della friggitrice che le permettono di garantirvi delle prestazioni di alta qualità. Le caratteristiche principali di cui dovreste tenere conto sono le seguenti:

  • Capacità interna. La capacità si riferisce alla quantità di litri di olio che potrete inserire al suo interno. Questo dato vi permetterà di calcolare la quantità di cibo che potrete preparare. Tenete conto che solitamente la capacità si aggira tra un minimo di 1,2 litri a un massimo di circa 3\4 litri.
  • Ingombro. Prima di acquistare questo strumento, dovreste ricordare che sono spesso caratterizzati da dimensioni abbastanza importanti. Detto questo però, potrete trovare anche dei modelli più piccoli che risulteranno più adatti a chi ha poco spazio in casa.
  • Tipo di cestello. Il cestello dovrebbe sempre essere realizzato in acciaio, il materiale che si mantiene meglio a contatto con l’olio bollente. Detto questo, potrete trovare dei cestelli di tipo statico, in cui il cibo viene immerso ma mai girato automaticamente, oppure dei cestelli rotanti che vanno anche a mescolare il cibo in modo automatico.
  • Coperchio. Le migliori friggitrici in commercio sono sempre dotate di coperchio. Il coperchio vi permette di mantenere costante la temperatura all’interno del cestello e inoltre risulta anche molto più sicuro per chi lo utilizza.
  • Prestazioni e consumi. La maggior parte dei modelli che potrete trovare in commercio è dotata di una potenza che si aggira tra i 1400 e i 200 watt. Ovviamente maggiore sarà la potenza e minore sarà il tempo impiegato per raggiungere la giusta temperatura.

Quali sono i criteri per scegliere la miglior friggitrice in commercio?

Per scegliere un macchinario di qualità, che sia classico, professionale o ad aria, dovrete innanzitutto stabilire quelle che sono le vostre necessità e successivamente dovrete tenere conto di alcuni aspetti tecnici che rendono alcuni modelli migliori di altri. Tra queste caratteristiche ricordiamo la capacità, il cestello, i materiali utilizzati, le funzioni disponibili e le prestazioni che potrete ottenere.

Tenendo conto di queste semplicissime indicazioni, sarete in grado di fare la scelta migliore e di acquistare la friggitrice che meglio si adatta alle vostre esigenze!

Blogger, lettrice accanita e appassionata di scrittura. Ho iniziato a scrivere negli anni del liceo e mi sono immediatamente innamorata di questo lavoro. Collaboro da anni come articolista freelance a Blog letterari e altri siti di vario genere. Scrivo di libri, film, serie tv e sopratutto di tecnologia.  Sono un’amante della tecnologia in ogni sua sfaccettatura e per questo adoro scrivere articoli che la riguardano.

Domande Frequenti
Ti è piaciuto il post?
6606 6735 6692 6672 6622 6976 6915 6939 7092 7164
Back to top
Guida Friggitrice